Amatori
Rivenditore Montana Rivenditore Vitra
Brandelli di memoria lasciati liberamente circolare attivano flussi di pensieri che Manuela Bedeschi trasforma in opere luminose. Il neon, il pennello di Bedeschi, traccia parole dalla grafia sciolta, genera scritte sospese nello spazio e disegna forme curvilinee nelle quali il percorso luminoso scorre simile a linfa di vita.
Ed è una circolazione sanguigno-tecnologica, resa da gas nobili contenuti in tubi dalle pareti colorate del tutto simile ad una pittura di immagini poste in risalto da rarefatti contrasti cromatici e fluidi giochi di volumi.
È il potere della luce rosso arancio, dalle “tonalità calde e vitali che possono parlare”, afferma Bedeschi nella sua libertà espressiva “di umanità vissuta positivamente”.

Maria Lucia Ferraguti, novembre 2017

Vi aspetto in Atelier dalle ore 16.00 in poi ....