Amatori
Rivenditore Montana Rivenditore Vitra
Venerdì 5 settembre dalle ore 18:00

Due realtà, due sfumature del nero su bianco, un sogno comune. La creatività come espressione di vita. L'uno con la foto artistica e l'altro con la stampa artigianale. Un connubio esplosivo che libera la fantasia, inebriati dal profumo d'inchiostro..

"Sono nato nel 1971 a Vicenza, da papà vicentino e mamma di Amburgo. Mi sono laureato con passione in filosofia (dopo esser stato uno studente irrequieto e disastroso) e lavoro da 15 anni nel mondo della comunicazione.
Credo fortemente nel sentimento della meraviglia e mi meraviglio spesso; una piccola sospensione della ragione è talvolta terra di conquista per un’intuizione creativa.
Fotografare mi fa star bene e credo che la fotografia sia un’espressione artistica molto attuale e in controtendenza: è un invito a partecipare al processo creativo.
La vera ragione di esistere della mia fotografia risiede infatti nella possibilità di creare un dialogo a 3 tra fotografo, fotografato e chi guarda la fotografia; perché è solo da questo dialogo che possono nascere “storie meravigliose”.
Sono recentemente tornato a fotografare in analogico perché questo processo mi dà dei tempi che mi sono più affini.
L’attesa che va dallo scatto, allo sviluppo della pellicola, fino alla stampa, è il tempo in cui l’immagine si forma e si stratifica nella mia mente; è una sorta di lungo preliminare che amplifica il piacere del risultato finale e aggiunge senso ai miei scatti."
Nicola Cappellari


Nel centro storico di Vicenza in un palazzo del cinquecento ha sede da più di 60 anni la Stamperia d’arte Busato.
La Stamperia d’Arte Busato fu fondata dal nonno Ottorino nell’ottobre del 1946, quando decise di iniziare in proprio l’attività di Litografia e Calcografia, dopo un’importante esperienza acquisita lavorando dal 1924 nelle più importanti stamperie del Veneto.
Ai presupposti tecnici del successo si affiancò un rapporto di intesa perfetta tra stampatore e artista, elemento indispensabile per concretizzare quello che l’opera d’arte vuole esprimere.
"Alzare ogni giorno un foglio dal torchio litografico o calcografico è per me una gioia! Vederlo poi assieme agli artisti e notare nei loro sguardi la soddisfazione di giorni e giorni di lavoro e fatiche premia ancor di più la mia professionalità. Il lavoro di stampatore d’arte grafica, infatti, non si impara in nessuna scuola ma solo con la passione e la dedizione quotidiana: proprio queste caratteristiche, credo, debbano essere innate e ogni giorno sono sempre più convinto di aver fatto la scelta giusta. Sicuramente mio nonno Ottorino, sebbene non abbia mai avuto la possibilità di incontrarlo, e mio papà Giuliano mi hanno trasmesso questa fortuna, la fortuna di trasmettere il lavoro nella passione e nell’amore verso questa strana professione e questo sarà anche il mio compito verso i miei figli.”
Giancarlo Busato