ISKANDER

PROMETTO”

Υπόσχομαι

Fotografie di

ALEXANDER DIMITRIOS PAPADOPOULOS  


Sabato 28 luglio 2018 dalle ore 18:30
Presentazione a cura di Robert C. Phillips

La mostra sarà aperta al pubblico dal 28 luglio al 8 settembre 2018

Se c’è una cosa che mi viene più naturale è quella di esprimermi attraverso le mie foto. Sono curioso, in costante ricerca dell’attimo perfetto, e credo che ogni cosa mi si presenta d’avanti agli occhi per essere “colta”….” Alexander Isak

Giovane fotografo ma sopratutto un “curioso” dell’immagine, ed è la sua curiosità ad affascinare chi per la prima volta si avvicina alla sua opera. Il suo lavoro di esplorazione nel profondo della figurazione lo porta a interrogarsi sulla vastità e sui limiti delle potenzialità che il mezzo fotografico e artistico può offrire e fino a che punto il suo ideale estetico può spingersi. Ed è qui, che grazie alla sua “incoscienza giovanile”, si situa il cuore dell’esposizione, sono opere che Alexander crea con proprio e personale immaginario onirico, visioni del profondo della sua anima che diventano visibili. Scenari che sono la geografia del suo immaginario, spiazzante spesso, ma al tempo stesso profondamente radicato nelle sue radici. Luoghi, momenti sospesi e senza tempo in cui ritrovarsi o perdersi, in cui proiettare visioni che traggono origine dal sunto di ciò che ha appreso, e apprende nel “banale” atto del vivere e crescere. Immagini che sono uno spazio “altro”. Spazio che trova confine nel suo intimo indagare, la proiezione di uno stato interiore che con l’incredibile capacità di “rubare” e donare, senza filtro razionale alcuno, tipico della giovinezza, portano a risultati che inquietano l’animo, luoghi dove incontriamo le paure, le fragilità e le mistificazioni di chi, forse già uomo, ma ancora con occhi di bambino, proietta e mostra quello che un giorno diventerà il suo labirinto interiore.

Vive, studia, e lavora tra Vicenza e Venezia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *